BusForFun: intervista alla startup che ti porta in bus agli eventi

 In Intervista alla startup
intervista alla startup busforfun

Oggi intervistiamo Luca Campanile, co-founder della startup BusForFun.

Ciao Luca e benvenuto nel nostro blog, dove raccogliamo l’esperienza delle startup italiane più interessanti. Voi siete una tra queste!

Tra l’altro, per chi legge tutta l’intervista abbiamo riservato uno sconto!

Raccontaci un pò di BusForFun: cosa fate? a chi vi rivolgete? che problema volete risolvere?

Ciao ragazzi e ciao ai lettori del blog!

Busforfun.com nasce nel 2015 come start-up innovativa, con l’intento di essere la mobility company per raggiungere in bus i grandi eventi.
Attualmente vendiamo il trasporto in bus oppure il trasporto in bus associato ad un ticket della manifestazione, stiamo espandendo la nostra gamma di prodotti.

Raggiungiamo circa 240 eventi in 8 paesi, partendo da 350 città in 4 paesi.

Ci rivolgiamo principalmente ad utenti 14-24 anni, senza trascurare gli altri. Ad ognuno proponiamo eventi, rigorosamente FUN, che risultino compatibili con i loro gusti.

Ecco qualche proposta fun attualmente disponibile:

 

busforfun porta all oktoberfest

 

busforfun eventi

 

busforfun concerti

Come è nata l’idea? vi siete ispirati a qualcosa di esistente, o da un vostro bisogno, o altro…?

L’idea è nata nel 2013 con la Direttiva Bolkenstein, osservando il resto d’Europa, dove nascevano diverse società che poi sono confluite in Flixbus.
Non volevamo inoltrarci in un mercato occupato da grandi investimenti finanziari, quindi abbiamo pensato ad un portale che mantenendo un modello di business simile a quelli Tedeschi, risolvesse il problema del door-2-door tipico dei grandi eventi. Al termine di un concerto o di una partita serale, non esiste alcun mezzo pubblico sicuro ed affidabile per tornare a casa, soprattutto sulle lunghe distanze, alternativo all’auto privata.

Da noi si viaggia soli con 15 anni ed un giorno. Una finestra di libertà che consente a giovani adulti di poter vivere uno dei loro primi viaggi senza genitori, quelli che mai dimenticherai nella vita.

Il concept è stato alla fine sintetizzato in poche parole chiave del nostro business plan: AMBIENTE, SICUREZZA, ONESTA’.

Come utilizzate il digital marketing in BusForFun? quali strumenti usate e con che obiettivo?

Il fondamento commerciale si basa sul far conoscere il “servizio”, attraverso una fitta rete di canali, cercando di realizzare la mitologica omni-canalità.
Il servizio è ampiamente richiesto, quindi ci concentriamo sul brand awareness.
Noi ci promuoviamo attraverso una serie di tecniche automatizzate verso Google, ed una bilanciata promozione di ADV su Google, Instagram e Facebook: ad ogni età il suo canale.

Abbiamo pensato a tutti i mercati, quindi siamo presenti in oltre 20 marketplaces e siamo distribuiti anche in 2.100 punti vendita fisici.
Realizziamo attraverso questo canale B2B e B2C molto spinto in quanto riteniamo fermamente che il web passi necessariamente per almeno un passaggio fisico.
Collaboriamo certamente con molti partner digitali, sia di re-marketing che specializzati nel loro settore di competenza, un po’ meno con gli influencer.

Grazie Luca, viaggiare in bus è un modo divertente e abbastanza green per andare agli eventi! Siete già in tanti paesi ma in bocca al lupo anche per la futura espansione!

 

Ed è ecco per te caro lettore il codice promesso del 10% su qualunque tratta (fino al 31.12.2019): SW-10

Buon viaggio e alla prossima startup!

Dietro Specialisti del Web ci sono due giovani, Alessio e Giulia, che vogliono contribuire alla diffusione dell’informazione sul mondo delle startup italiane.

Post suggeriti

Cosa ne pensi di questo articolo? Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a digitare e premi invio per effettuare una ricerca