Duing: intervista alla startup che connette le aziende ai Millennials

 In Intervista alla startup
duing intervista header

Oggi intervistiamo Angelica Peretti, CMO & Founder di Duing.

Scopriamo insieme di cosa si tratta!

Ciao Angelica, benvenuta nel nostro blog!

Raccontaci un pò di Duing: cosa fate? a chi vi rivolgete? che problema volete risolvere?

Ciao Giulia e Alessio, prima di tutto grazie per la bella opportunità che ci state dando, è un piacere per noi parlare di Duing.

Duing è l’ultima frontiera del crowdsourcing creativo: uno spazio digitale di innovazione dove giovani ed aziende si incontrano per collaborare e co-creare. Si fonda sul principio che i giovani talenti possano e debbano esser motore creativo delle aziende.

La nostra missione è facilitare e arricchire le collaborazioni tra i ragazzi e le imprese.

Duing permette ai ragazzi di arricchire il proprio curriculum con progetti di alto profilo in co-creation con le aziende, ed essere remunerati. Allo stesso tempo, supporta le imprese attraverso processi di ricerca, digitalizzazione e creatività, facilitate dalla collaborazione con le nuove generazioni.

Duing, non è solo una piattaforma online, ma un vero e proprio punto di partenza e di supporto per la nascita e la crescita del rapporto aziende-studenti: riconfigura e semplifica il processo di connessione.

Come è nata l’idea? vi siete ispirati a qualcosa di esistente, o da un vostro bisogno, o altro…?

L’idea è nata quando ancora, noi 3 co-founder (Angelica, Andrea e Saverio, ndr) lavoravamo in Olanda, nell’ headquarter europeo di Unilever.

Team startup Duing

I millennials sono un target difficile

Il marketing non riesce più a parlare ai giovani

Queste sono frasi che sentivamo di continuo in azienda e che noi abbiamo raccolto come sfida.

Siamo partiti dal presupposto che i giovani di oggi sono diversi dai giovani del passato e che per capirli e gestirli occorre una nuova mentalità. Così abbiamo creato Duing per far fronte ad un problema reale che affligge molteplici aziende: capire come piacere ai Millennials, non solo per aumentare le vendite a questo segmento, ma soprattutto per prepararsi al futuro.

Questa generazione non rappresenta infatti solamente un segmento molto popoloso (nel mondo 1 persona su 4 è Millennials e il 16% sono Centennials) ma sono soprattutto un gruppo di influenza e una cultura di riferimento per il marketing.

Come utilizzate il digital marketing per attirare gli studenti? quali strumenti usate e con che obiettivo? Avete una pagina Instagram particolare, ce la racconti?

Ovviamente siamo sempre alla ricerca di modi per far crescere la nostra community ma anche per tenerla attiva e il web marketing è sicuramente uno strumento valido.

Il primo canale digital che utilizziamo per attirare i nostri utenti è proprio la nostra piattaforma. Lavoriamo costantemente per renderne l’esperienza d’uso semplice e piacevole e svolgiamo di continuo test e ricerche per essere sicuri che rispecchi i bisogni e le aspettative dei ragazzi.

Al di là della piattaforma stessa fino ad oggi, in logica start up, ci siamo avvalsi degli strumenti di web marketing più economici ossia interagendo con i nostri potenziali utenti in gruppi dedicati sui social network. Parallelamente abbiamo lavorato ad una pagina Instagram che ad oggi raccoglie una community di più di 40.000 utenti.

Al momento stiamo preparando tutto quello di cui abbiamo bisogno per lanciare una strategia integrata di contenuti sponsorizzati su Instagram e Facebook, accompagnata da un funnel di acquisizione e mantenimento dei ragazzi iscritti tramite newsletter.

Sappiamo però che “Content is King” e proprio per questo ci stiamo impegnando nella creazione di contenuti che possano davvero apportare un valore aggiunto alla nostra community di under 30 da distribuire con i canali di cui sopra.

Per finire, teniamo un magazine online che tratta tematiche vicine al mondo dei Millennials come la vita universitaria, i primi anni nel mondo del lavoro ma anche viaggi, consigli su cose da fare e storie di giovani di successo.

Come utilizzate il digital marketing per attirare nuove imprese?

Quando si parla di imprese, ossia i nostri clienti, abbiamo un approccio diverso in termini di digital marketing.

Il canale che utilizziamo di più è sicuramente LinkedIn. Attraverso questo social network, stiamo facendo in modo che i nostri profili guadagnino authority sui temi che ci riguardano, ossia i Millennials e i Centennials e i loro comportamenti come consumatori. Per farlo, siamo iscritti a gruppi dedicati e prendiamo parte a conversazioni online sull’argomento.

Per finire pubblichiamo anche dei contenuti creati ad hoc per il canale LinkedIn con alcuni dati provenienti dalle nostre ricerche sulle nuove generazioni che pensiamo potrebbero risultare utili a chi si occupa di Marketing e Innovation nelle varie aziende.

Abbiamo in progetto di trasformare questi contenuti in video così da renderne la fruizione più piacevole e la diffusione più immediata.

Grazie Angelica, è molto interessante. In bocca al lupo per la vostra espansione 😉

Dietro Specialisti del Web ci sono due giovani, Alessio e Giulia, che vogliono contribuire alla diffusione dell’informazione sul mondo delle startup italiane.

Post suggeriti

Cosa ne pensi di questo articolo? Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a digitare e premi invio per effettuare una ricerca