Mister Lavaggio: la startup che ti lava la macchina a domicilio

 In Intervista alla startup
mister lavaggio intervista

Oggi presentiamo una startup molto utile per gli automobilisti: Mister Lavaggio!

Ecco l’intervista al co-fondatore Daniele Rizzo.

Ciao Daniele, benvenuto nel nostro blog!

Iniziamo!

raccontaci un pò di Mister Lavaggio: cosa fate? a chi vi rivolgete? che problema volete risolvere?

Ciao a tutti lettori!
Mister Lavaggio cambia il modo in cui la gente pensa al lavaggio dell’auto.
Non più spreco di tempo, di acqua e utilizzo di prodotti inquinanti.

Con la startup Mister Lavaggio puoi prenotare il lavaggio con un’app in modo semplicissimo, scegliendo luogo e data. Un nostro Washer si reca sul posto ed effettua il lavaggio senza spostare l’auto di un centimetro. L’auto può essere lavata ovunque, per strada, in garage, in giardino, persino nello show-room delle concessionarie.

Questo è possibile grazie all’utilizzo di prodotti e protocolli di lavaggio che non utilizzano acqua, non producono residui in loco ed eco friendly.

Mister Lavaggio non è solo il lavaggio dell’auto, ma è la comodità di avere l’auto pulita mentre si utilizza il proprio tempo per stare con la famiglia, per il lavoro, per gli hobby o semplicemente per il relax. E’ un servizio rivolto a tutti coloro che non trovano mai il tempo per pulire l’auto, coloro che preferiscono utilizzare il loro tempo per le cose importanti o per se stessi.

Ecco come funziona!

E se vuoi dare un’occhiata alla nostra app, ecco i link:

 

come è nata l’idea di Mister Lavaggio? vi siete ispirati a qualcosa di esistente, o da un vostro bisogno, o altro…?

L’idea nacque da uno dei nostri soci, Alessio Campanale, che ad un certo punto della sua vita decise di mettersi in proprio per avviare una sua attività.

Osservando come nel mercato stesse crescendo l’attenzione alla “comodità” e all’utilizzo del tempo, concepì un’idea semplice ma davvero geniale.
Iniziò a studiare prodotti e protocolli per poter svolgere il lavaggio senza acqua e da subito li sperimentò lavorando in prima persona, accorgendosi di quanto la clientela fosse entusiasta del servizio.

Dopo qualche mese di lavoro autonomo, decise di voler portare il servizio in tutta Italia e capì che per questo aveva bisogno di qualcuno esperto nel mondo digital e in generale nella creazione di “sistemi”. Da lì l’incontro con me, Daniele e gli altri 3 soci di Reddoak, azienda che in Italia aveva già lanciato diversi business di successo nel mercato digital.
Reddoak sposò appieno l’idea di Alessio e a fine 2015 nacque l’azienda Mister Lavaggio.

Il servizio e l’applicazione vennero lanciate a Milano nel Gennaio 2016.

Eccoci qui:

team startup Mister Lavaggio

come utilizzate il digital marketing nella vostra attività? quali strumenti usate e con che obiettivo?

Il web marketing caratterizza pesantemente il nostro progetto.

Utilizziamo diversi canali sia per far conoscere l’opportunità di business a coloro che vogliono aprire una loro attività, e quindi possibili Washers, sia ai clienti finali del servizio.

Google Ads, Facebook e diversi siti di settore per i potenziali Washers, Facebook e Instagram per i clienti finali. Il digital marketing viene curato internamente.

ad oggi quali sono i vostri numeri? e quali gli obiettivi?

A Dicembre 2018 avremo 100 Washers in Italia. Il nostro obiettivo per il 2019 è quello di arrivare a 200 Washers attivi in Italia con almeno un Washer in ogni provincia italiana.

dato il vostro successo, avresti qualche consiglio da dare a chi sta iniziando a sviluppare la propria idea?

Ho sperimentato, nei progetti che ho seguito, che due più di tutti sono gli elementi che caratterizzano una squadra vincente: l’azione e la tenacia.

L’azione deve caratterizzare le giornate dei membri del progetto. Bene pianificare, ma la strada verso il successo è un continuo di tentativi, errori e apprendimento. Per capire cosa è giusto bisogna sbagliare. Quanto più veloci si è ad agire, più velocemente si commettono gli errori, più velocemente si impara, più velocemente si arriva al successo.

In estrema sintesi la mia visione è questa: più si agisce, più ci si abitua ad agire. Più si pianifica, più ci si abitua a non agire.
Non sto dicendo che non bisogna pianificare, ma che l’azione ha la priorità.

La seconda caratteristica è la tenacia.
Una volta capito che sbagliare, sbattere contro il muro e farsi male fa parte della strada verso il successo, l’approccio ai problemi cambia drasticamente.
Il segreto di chi riesce ad arrivare al successo è non essersi arreso mai di fronte alle difficoltà. Di fronte ad una parete, anche se apparentemente insormontabile bisogna agire, non piangersi addosso. Agendo e perseverando si trova il modo di superare qualsiasi ostacolo.

Grazie Daniele per le belle parole, speriamo arrivino a tutti quelli che stanno iniziando una startup, ma in ogni caso questi consigli vanno bene per tutti 😉

E tu lettore cosa ne pensi? Facci sapere se sei d’accordo con Daniele e se ti è piaciuta l’intervista.

E se ti interessano le nostre interviste, scopri qui altre interviste a startup italiane.

Dietro Specialisti del Web ci sono due giovani, Alessio e Giulia, che vogliono contribuire alla diffusione dell’informazione sul mondo delle startup italiane.

Post suggeriti

Cosa ne pensi di questo articolo? Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a digitare e premi invio per effettuare una ricerca