My Cooking Box: la startup per cucinare come uno chef e senza sprechi

 In Intervista alla startup
my cooking box intervista startup italiana

Oggi abbiamo il piacere di intervistare Chiara Rota, CEO e founder della startup My Cooking Box.

Oggi ci spiegherà come funziona, come è nata l’idea e come usano la vetrina di Amazon Launchpad.

Iniziamo!

Ciao Chiara, cosa hai fatto prima di fondare My Cooking Box?

Ciao a tutti! Dopo la laurea in ingegneria ho lavorato per 5 anni in un’azienda del settore dell’automazione industriale, dove mi occupavo di logistica e produzione.

La mia passione è sempre stata però la cucina e l’idea di trasformarla in qualcosa di più, in un vero e proprio lavoro, mi ha sempre accompagnata. Ho deciso quindi di lanciarmi in una nuova esperienza, un vero e proprio salto nel vuoto dal quale è nata la startup My Cooking Box.

Raccontaci un pò meglio di My Cooking Box: cosa fate? A chi vi rivolgete? Che problema volete risolvere?

My Cooking Box è un cofanetto che contiene al suo interno tutti gli ingredienti (made in Italy e a lunga conservazione) perfettamente dosati per cucinare un piatto regionale con la ricetta di uno chef.

My Cooking Box diventa così una soluzione ideale per tutti: per un turista che vuole regalare e regalarsi al suo rientro dall’Italia un souvenir gastronomico “evoluto”, per una coppia che lavora e ha poco tempo per fare la spesa e per cucinare, per chi decide di trascorrere il fine settimana nella propria casa vacanza senza dover trasferire l’intera dispensa di cucina e per tutti quelli che hanno l’esigenza di improvvisare un pranzo o una cena all’ultimo minuto. È perfetta per tutti coloro che vogliono provare l’esperienza di cucinare come un vero chef, ma a casa propria, con comodità e semplicità.

Come è nata l’idea? Vi siete ispirati a qualcosa di esistente, o da un vostro bisogno, o altro?

L’idea è nata tre anni fa, durante la mia precedente esperienza lavorativa, dove mi capitava spesso di incontrare clienti stranieri durante la pausa pranzo. Ogni volta, rimanevano stupiti della bontà dei nostri piatti e mi chiedevano informazioni su come poterli replicare a casa o dove trovare gli ingredienti originali per prepararli.

Spesso all’estero è difficile reperire le ricette ma ancor più gli ingredienti di qualità e di origine italiana: proprio da queste necessità è nata l’idea di creare un meal kit che contenesse al suo interno tutto ciò che serve per riproporre una ricetta regionale italiana, con zero sprechi e soprattutto dal risultato garantito.

.

Come utilizzate il digital marketing nella vostra attività? Quali strumenti usate e con che obiettivo? Avete un’agenzia o fate tutto voi?

Investiamo molto in attività di web marketing, in quanto riteniamo che aumentare la visibilità sia la chiave per aprire la propria attività a nuove opportunità.

In particolare abbiamo puntato al potenziamento dell’ufficio stampa e dei social, che sono gestiti da un’agenzia esterna con la quale studiamo la strategia migliore per comunicare le varie iniziative, i progetti e tutte le novità della nostra start up. Utilizziamo questi mezzi non solo per restare continuamente in contatto con chi già ci segue, ma soprattutto per raggiungere un pubblico sempre più vasto al fine di acquisire nuovi contatti e/o potenziali clienti.

Siete tra le poche startup italiane che utilizzano Amazon Launchpad, vi state trovando bene? State ottenendo i risultati sperati? Lo consigliereste?

Amazon Launchpad è un progetto che offre alle start up una serie di servizi che aiutano ad accelerare il loro business. Prevede, ad esempio, un account manager dedicato che aiuta in quello che è il processo delle vendite online, supporta lo sviluppo del brand dando la possibilità ai founder di raccontare la propria storia ed entrare in contatto con i clienti in modo più personale o, ancora, può aiutare le startup a espandersi a livello globale attraverso programmi di marketing.

I risultati che abbiamo ottenuto grazie ad Amazon Launchpad sono veramente importanti e rilevanti: abbiamo imparato, ad esempio, non solo a vendere i prodotti su un canale con potenzialità ampie ma, soprattutto, a conoscere il bisogno che spinge il cliente a cercare proprio i nostri prodotti.

Quindi sì, lo consiglio, è un valido supporto che può aiutare un’azienda a crescere e ad essere riconosciuta il più velocemente possibile non solo in Italia, ma anche all’estero.

Grazie Chiara e in bocca al lupo!

Vi segnalo che sul loro sito a questo link potrete ricevere il 20% di sconto sulla prima box inserendo i vostri dati.

Alla prossima startup!

Post suggeriti

Cosa ne pensi di questo articolo? Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a digitare e premi invio per effettuare una ricerca