Secontime: intervista al marketplace del vintage

 In Intervista alla startup
header intervista alla startup italiana secontime

Ecco una nuova interessante intervista ad una startup italiana! Oggi il protagonista è Stevan Stojkov, co-fondatore di Secontime, il marketplace del vintage.

Ciao Stevan e benvenuto nella rubrica dedicata al mondo delle startup, ci fa piacere raccontare come le idee diventano realtà.

Partiamo subito con l’intervista!

Raccontaci un pò di Secontime: cosa fate? A chi vi rivolgete? Che problema volete risolvere?

Ciao a tutti i lettori di Specialisti del Web e grazie per lo spazio che ci date!

Sono Stevan Stojkov, co-founder insieme a Marco Benfenati di Secontime, il marketplace del vintage e dell’usato che sfida il nuovo.

fondatori della startup italiana secontime

Grazie alla presenza sulla piattaforma dei migliori negozi selezionati, diamo agli utenti un luogo dove trovare il vero “usato smart”.

Lontani dalla concezione di usato cheap, vogliamo offrire una vera e propria alternativa al nuovo che aggiunge alle emozioni dello shopping qualcosa in più.
Solo grazie alla Second Hand infatti puoi scegliere uno shopping ecosostenibile e solo grazie a noi puoi scegliere di unire a questo la solidarietà! Due scelte semplici che ti rendono un vero secontimer e ti inseriscono in una community che vuole essere protagonista del cambiamento senza rinunciare a ciò che desidera.

Tutto ovviamente parte dal rapporto con i punti vendita che sono e saranno presenti su Secontime perchè garantiscono qualità e affidabilità. I negozi hanno bisogno però di un partner che li lanci nel mondo online nella maniera giusta, e non solo attraverso un canale di vendita.

Parlando di quello che interessa di più la vostra community, sarà proprio la formazione in digital marketing e in gestione del cliente online a completare il pacchetto di servizi da noi offerto a questi negozi.

Ecco come funziona!

Come è nata l’idea di Secontime? Vi siete ispirati a qualcosa di esistente, o da un vostro bisogno, o altro…?

Considerando i nostri stili di vita, per i quali eravamo costretti a spostarci spesso, conoscevamo già il mondo della second hand. L’idea però è nata quando abbiamo visto che uno dei più grandi negozi di seconda mano d’Italia non era per nulla digitalizzato. Abbiamo trovato un grande buco nel mercato e ci siamo infilati subito. Fortunatamente, il mercato si è aperto alle masse e non è più un mercato di nicchia.

Il grande pubblico non sceglie più l’usato solo per una questione di risparmio ma anche e soprattutto per avere oggetti originali e di qualità.
Un cambiamento culturale che è davanti agli occhi di tutti e che vogliamo seguire e spingere.

Il nostro progetto si fonda sull’ideale di economia circolare come economia del futuro in quanto sostenibile e basata sulla condivisione.

Come utilizzate il digital marketing nella vostra attività? Quali strumenti usate e con che obiettivo?

Abbiamo fatto un piccolo progetto pilota che ci è servito per conoscere a fondo il mercato e testare la risposta del pubblico.
Abbiamo puntato solo sulla brand awareness attraverso i social più popolari. Non appena partiremo con il progetto vero e proprio, al termine della raccolta fondi (che ha raggiunto i 100.000€ e che terminerà il 4 ottobre), metteremo in atto le nostre strategie di comunicazione.

Il mondo della second hand non ha mai avuto la possibilità di avere testimonial e strutturare un buon influencer marketing, Secontime invece avrà la possibilità di farlo grazie al focus su un vintage e usato di qualità e la categoria lusso, mettendo in contatto i negozi con gli influencer più adatti a loro.

Grazie al nostro partner tecnologico avremo le nostre piattaforme digitali ottimizzate lato SEM, in particolare un sito web ottimizzato lato SEO e un’app ottimizzata lato SEA.

Attraverso vari test sceglieremo quali tipi di adv spingere maggiormente e quali meno, perché il marketing digitale si evolve talmente in fretta che non si può mai smettere di provare e migliorare.

Sicuramente nel breve il nostro canale Instagram sarà molto importante, gli utenti vogliono conoscere a fondo chi offre loro il servizio che amano. Metteremo quindi attenzione anche sul nostro profilo Linkedin e Facebook raccontando la storia della nostra startup dalle origini al presente e organizzeremo eventi sul territorio, specialmente a carattere solidale, per condividere i nostri valori con la nostra community di persona, non solo online.

Ma domani chissà, è un continuo cambiamento ed è il motivo per il quale vogliamo aiutare i negozi a rimanere sempre aggiornati.
Offriamo ad essi servizi di digitalizzazione del punto vendita integrati alla nostra app, ad esempio la possibilità di fare proximity marketing grazie alla tecnologia iBeacon, per “coccolare” e fidelizzare il cliente anche in negozio e aumentare le vendite, e di avere i dati comportamentali della community con i quali Secontime potrà suggerire ai punti vendita i trend futuri e come gestire al meglio gli spazi e la vetrina del negozio.
Anche la tecnologia Bot può essere importante per permettere al venditore di rispondere una sola volta ad una domanda e lasciare poi al programma di rispondere tutte le volte che questa verrà rifatta da altri clienti.

L’online e l’offline ormai si intrecciano e si completano. Non si può immaginare una strategia di comunicazione che non le integri entrambe.

Grazie ragazzi per questa intervista e ciao a tutti!
Un saluto speciale a tutti quelli che si sentono secontimer! 🙂

Grazie Stevan, troviamo molto interessante la vostra particolare attenzione al sociale con le campagne solidali all’interno del vostro servizio.

Ecco qui un esempio per i lettori:

Secondtime startup vintage comprare usato

 

In bocca al lupo per tutto! 😉

 

Caro lettore, sei arrivato fin qui e intanto grazie!

Vuoi approfondimenti, vuoi darci suggerimenti? Scrivici e ci renderai felici!

Alla prossima… startup!

Dietro Specialisti del Web ci sono due giovani, Alessio e Giulia, che vogliono contribuire alla diffusione dell’informazione sul mondo delle startup italiane.

Post suggeriti

Cosa ne pensi di questo articolo? Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a digitare e premi invio per effettuare una ricerca